Coppa dell'Oltranza


Istituita nel 1930 per iniziativa del poeta Gabriele d'Annunzio per la ricerca della velocità pura, da corrersi a Gardone sul Lago di Garda, ottenne grande successo e fama in tutto il mondo. Riservata agli entrobordo corsa senza limitazione, in prova unica, assegnata al pilota che in due giri anche non consecutivi realizza la velocità più elevata.
Dell'organizzazione si occupò il Conte Theo Rossi di Montelera che presiedeva il Circolo Motonautico e che insignì d’Annunzio del titolo di presidente onorario. Kayedon, pilota dell’epoca rimase a Gardone per mesi ad allenarsi per tentare di battere il record mondiale di velocità sull’acqua. D’Annunnzio gli chiese di partecipare in onore del pilota Seagrave, pilota della barca “Miss England II”, morto in un incidente. Kayedon quell’anno vinse la Coppa dell’Oltranza.



Download
Articolo di Arte Navale, dicembre 2008 (9.1 MB)


Galleria
 

Edizioni:
2001 | 1998 | 1997 | 1996 | 1959 | 1951 | 1950 | 1949 | 1933 | 1930





Anteprima di tutte le edizioni...
     



Gare e raduni